Cambiamento 6 MANGIARE CONSAPEVOLMENTE

Arriviamo a un altro dei cambiamenti per me difficili ma fondamentali per vivere bene. Per me che divoro in pochi minuti quello che trovo nel piatto senza masticare più di tanto. Per me che oscillo da diete strettissime allo svacco più totale. Dopo aver Identificato l’essenziale, potrebbe essere importante impegnarsi a mettere in pratica il cambiamento 6 dei 52changes di Leo Babauta.

Cosa e come fare? Esercitati a mangiare con consapevolezza

Perché farlo? Spesso siamo portati a mangiare troppo per premiarci, perchè ci sentiamo soli e abbiamo bisogno di conforto, siamo stressati o annoiati. La consapevolezza si ottiene separando la leva emotiva dal cibo. Avremo bisogno di meno cibo per saziarci, se mangeremo lentamente e con gusto, senza rimpinzarci.

Come farlo? Scegli un pasto al giorno per una settimana impegnandoti a mangiarlo senza fare altro nel frattempo (guardare cellulare, PC o TV, leggere, ecc.). Devi soltanto mangiare scegliendo un posto fisso: a tavola con il piatto e il bicchiere d’acqua (e basta). Apprezza la bellezza della pietanza preparata masticando lentamente e assaporando pienamente un boccone alla volta. Ingoia, respira e, col calma, passa al boccone successivo. Quando stai per sentirti sazio, fai una pausa di 5 minuti e dedicati ad altro: continuerai a mangiare solo se dopo 5/10 minuti avrai ancora fame.

Fai pratica per tutto l’anno anche a mensa o a feste ecc. Mangiando più lentamente, mangerai meno!

***

Altri trucchi per mangiare meglio a casa? Andare a fare la spesa seguendo i consigli della nostra dietologa nutrizionista Emilia Frigiola. Qui il suo post col link al video.

Quando stai cedendo, vai sul blog della mitica Francesca Sanzo, ex-Panzallaria (dopo aver perso 42 chili in un anno) che in questo post spiega perchè una buona dieta è lenta. Dalla sua ‘muta’ (esteriore ma, per forza di cose, anche interiore) sono scaturiti due libri: “102 chili sull’anima. La storia di una donna e della sua muta per uscire dall’obesità” e “A due passi dalla meta: Come uscire dalla sedentarietà, mantenersi in forma e nutrire la propria creatività“. Per capire cosa Francesca intende per ‘muta’, basta vedere la sua foto del PRIMA e del DOPO. La sua esperienza è utilissima per rimotivarsi e ottenere il nostro obiettivo personale (qualunque esso sia).