8 ristoranti di Firenze consigliati a pranzo

Per rispondere a una delle domande più frequenti di amici in visita a Firenze: dove si può pranzare a Firenze evitando i locali troppo turistici e selezionando il meglio (già testato in prima persona)? Qui i miei 8 ristoranti preferiti per pranzo (qui 5 ristoranti consigliati per cena), in cui il servizio è accurato, le materie prime selezionate e i menu vari e interessanti. Per tutti i gusti e per tutte le tasche.

Firenze 8 ristoranti per pranzo

A pranzo dalla signora Gilda a Sant’Ambrogio

Un ambiente informale ma curato, apparecchiato con oggetti di antiquariato diversi l’uno dall’altro, ampio menu di primi, secondi, contorni e dessert tipicamente toscani che lasceranno i vostri ospiti a bocca aperta. Ricette toscane realizzate con ingredienti freschi e di stagione tra cui pasta condita con fantasia, secondi che vanno dal peposo toscano all’hamburger di chianina con scamorza affumicata e dolci fatti in casa tra cui la cassata che arriva dalla Sicilia (qui la recensione completa). E la signora Gilda e suo figlio William che diventano rispettivamente zia e cugino dei commensali che, dato l’ambiente ristretto, alla fine diventano amici tra loco (foto di Margherita Barsi).

Il Bistrot Gilda piazza Lorenzo Ghiberti, 40 R zona Sant’Ambrogio a Firenze Telefono 055 234 3885 chiuso la domenica. Prenotate perchè i coperti sono limitati e dite alla signora Gilda che vi mando io per ottenere un trattamento speciale!

Foto di Margherita Barsi

Da Irene un pranzo chic nel cuore di Firenze

Se volete provare un ristorante chic senza dissanguarvi, provate il ristorante Irene, al piano terra dell’hotel Savoy nel centro di Firenze. A pranzo presenta una formula interessante scegliendo dal menu del giorno: un piatto 15 €, due piatti 20 €  o tre piatti 25 € escluse le bevande. Tanta la scelta tra pesce (crudo, fritto, al forno, grigliato) e carne (tartare, filetto, cotoletta) con alcuni dei primi più noti tra risotti, zuppe o paste. Se prenotate per festeggiare qualche importante ricorrenza, potrete completare il pasto con un bicchiere di vino e concluderlo con un dessert, contenendo comunque il prezzo finale. Immersi in un interior decor che mescola pezzi vintage e arredi contemporanei, colorato ed elegante. (foto dalla fanpage Irene Firenze)

Irene è in Piazza della Repubblica, 7 a Firenze Telefono: 055 273 5891 oppure prenotate dal sito web.

FAC da Eataly tradizione e innovazione

Domenica in giro per il centro, dove sedersi per un pranzo veloce che unisca qualità e giusto prezzo in un ambiente curato ma informale? Dopo aver cenato all’Essenziale (qui il post) non vedevo l’ora di provare FAC Fast and Casual. E ne è valsa la pena! Innanzitutto nel locale la semplicità è studiata in ogni singolo dettaglio. Sembra un paradosso ma dal colore, giallo, ai banchetti, che richiamano il logo (e sembra un po’ di essere a scuola), ad ogni piccolo dettaglio l’attenzione è evidente. Il menu diviso in quattro categorie: Street Inspiration, Tradition is evolution, Bowl (un piatto unico da comporre a piacere) e i dessert Quick and Sweet. Abbiamo preso in due una porzione di tacos croccanti con lesso sfilettato (erano 4 di dimensione media) poi siamo andati sulla tradizione rivisitata della pasta con sugo di porcini (Fabio) e delle polpette di lesso con verdure fritte (cipolle e cavolfiori) con salsa verde. Sazianti ma straordinarie! Due caffè, acqua e un calice di vino rosso per una spesa di 55€ (ma la prossima volta si può arrivare a 40€ rinunciando a una portata perchè le porzioni sono abbondanti). Ci hanno comunicato che in alcune giornate si può prenotare a cena il menu di pesce a 25€ per tre portate: da tornarci subito!

FAC Fast and Casual è un progetto di quel geniaccio di Simone Cipriani al primo piano di Eataly Firenze in  via de’ Martelli, 22 a pochi passi dal Duomo

Berberè per una pizza bio con gentilezza incorporata

La pizza di Berberè è unica: non è napoletana, nè sottile, è dorata e croccante e realizzata con ingredienti biologici (farina e salsa di pomodoro di Alce Nero, per esempio). E’ servita già tagliata a spicchi perchè il bello è scambiarsela per assaggiare diversi sapori. Oltre alle pizze tradizionali, infatti, come la Margherita, quella con Bufala o con acciughe, ogni stagione vengono create pizze con condimenti di stagione (in autunno zucca e funghi oppure gorgonzola e speck). Se vi piacciono i sapori forti, non fatevi sfuggire quella con la ‘nduja di provenienza garantita, dato che i fratelli Aloe sono calabresi e hanno avuto l’idea di Berberè da fuorisede a Bologna (e ora le loro 10 pizzerie, di cui 2 a Londra, impiegano ben 90 dipendenti: complimenti!). Le pizze sono accompagnate da birre artigianali e si termina con tre dessert a scelta (consigliamo la Setteveli – cult cake al cioccolato). Il conto è corretto per una pizza di qualità, servita con gentilezza nel centro storico di Firenze. Ottimo per pranzi di lavoro veloci o per serate in compagnia ma anche in una sosta dello shopping del weekend in famiglia.

La pizzeria Berberè è in piazza De’ Nerli, 1 in zona San Frediano a Firenze aperta tutte le sere dalle 19.00 alle 24.00 e anche a pranzo dal venerdì alla domenica e adesso anche in via Dei Benci 7 (angolo via De Neri) zona Santa Croce nel centro storico di Firenze ed è aperta tutti i giorni a pranzo dalle 12.00 alle 15.00 e a cena dalle 19.00 alle 23.30. 

Al Mercato Centrale per scegliere tutto ciò che vuoi

Recentemente ristrutturato, il Mercato Centrale si rivela in tutta la sua bellezza e magnificenza con alti soffitti spesso decorati da installazioni temporanee legate a mostre o eventi cittadini. Tanti i corner dedicati al meglio che il territorio fiorentino esprime in fatto di cibo: dal panino al lampredotto al tartufo, dalla pizza napoletana tra le migliori in città alla mozzarella realizzata in loco, dai fritti misti toscani o di solo pesce alle zuppe di verdure di stagione. Alcuni corner sono temporanei e dedicati a cibi di diverse zone d’Italia (p.e. la Puglia) o del mondo (p.e. la Cina). Una libreria, lo store della Fiorentina calcio e un corner di Eataly completano la varietà infinita della proposta gastro-alimentare del mercato. Volendo, ci si può accomodare in pizzeria oppure al ristorantino al livello superiore. (foto dalla fanpage del Mercato Centrale Firenze)

Il Mercato Centrale è sopra quello tradizionale di San Lorenzo in Via dell’Ariento. E’ aperto tutti giorni dalle 8.00 a mezzanotte e spesso ci sono eventi, degustazioni e scuole di cucina.

Alla libreria Todo Modo per fare gli intellettuali

Una scoperta per la quale devo ringraziare la mia amica Anna, la libreria Todo Modo sembra molto più piccola all’ingresso, schiacciata tra negozi di antiquariato e di arte del centro di Firenze, tra il Museo Novecento e l’Arno. Invece girando a destra si apre l’enoteca-caffè Uqbar che serve cibi freddi o precotti (non è dotato di una vera e propria cucina) con materie prime di qualità condite con spezie e accompagnate da verdure croccanti. Lo speciale companatico è dato dalla cordialità e curiosità intellettuale di Pietro Torrigiani, che non perde mai l’occasione di scambiare quattro chiacchiere con i commensali e alla fine si diventa tutti amici (foto dalla fanpage del Todo Modo)

La Libreria Todo Modo è in Via dei Fossi, 15/R nel centro storico di Firenze

Se ti manca il Sud, scegli lo streetfood siciliano

Arà è Sicilia è un ottimo corner di street-food fatto proprio come in Sicilia servito velocemente e a prezzi corretti: un Arancino 3,50€, pizzole di Pantalica oppure un eccellente cannolo con ricotta riempito sul momento o la cassatina siciliana. Se siete in giro e vi viene voglia di granite, cremolate o gelati è un ottimo riferimento per un attacco di gola mentre si è nel centro di Firenze a pochi passi da piazza Santissima Annunziata.

Se invece volete sedervi, serviti e riveriti, in un ambiente elegante e moderno, adatto anche per una cena con amici, vi consiglio il ristorante Arà è Sud, a pochi passi da Santa Croce (qui il post del pranzo-degustazione). La cucina a vista coordinata dal cuoco (rigorosamente cuoco e non chef) siciliano Carmelo Pannocchietti che garantisce l’autenticità delle materie prime provenienti dalla sua regione.

Arà fa parte del progetto di Umberto Montano del Mercato Centrale, che intende valorizzare le eccellenze culinarie made-in-Italy (ed è presente anche al Mercato Centrale con un corner di street-food).

Arà è Sicilia è lo street-food in via degli Alfani 127 nel centro di Firenze tra piazza Santissima Annunziata e piazza Duomo dove trovare street-food salato e dolce originale siciliano aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 22.00

Arà è Sud, ristorante di cucina siciliana contemporanea, è in via della Vigna Vecchia 4 Rosso ed è aperto a pranzo (con arancini, pasta del giorno e pane cunzatu) e a cena a partire dalle 12.00

Un pranzo veloce con vista Duomo alle Oblate

D’estate in veranda, d’inverno all’interno del bar, pranzate alla Caffetteria della Biblioteca delle Oblate nel centro di Firenze è sempre uno spettacolo per la vista della Cupola del Duomo. Infatti è un luogo che colpisce tutti coloro che porto per caso, specialmente i milanesi, che poi vogliono tornarci anche se servizio e menu sono assolutamente nella norma. Ci sono sempre primi, insalatone e secondi, che è possibile accompagnare con un bicchiere di vino e una scelta di sandwich e panini oppure di brioche e fette di torta. Perfetto per un pranzo veloce ma anche per una merenda al volo. (foto in evidenza presa dal sito della Caffetteria delle Oblate)

La Caffetteria delle Oblate è in via dell’Oriuolo 24 a pochi passi dal Duomo di Firenze. Osserva i medesimi orari di apertura della Biblioteca: il lunedì 14.00-19.00, dal martedì al venerdì 9.00-24.00 e il sabato 10.00-24.00

BUON PRANZO!

Siete in gita a Lucca? Per perdere i post con 4 ristoranti consigliati per famiglie e 4 ristoranti preferiti dai gourmet.