Cocktail e aperitivi a Lucca: i locali migliori

Dove andare per un aperitivo o un drink dopo cena a Lucca? Qui i suggerimenti del lucchese doc Vittorio Melecchi, dell’omonima boutique in piazza dell’Arancio (immortalato nella nuova foto in evidenza dell’articolo), che ci suggerisce alcuni locali nel centro storico dell’affascinante città toscana. Non un semplice elenco ma anche l’indicazione sugli orari in cui si trova più gente (e che tipo di gente) e le specialità di aperitivi e cocktail proposte dai diversi luoghi consigliati.

Franklin ’33 per il cocktail del dopo-cena

Un premiatissimo cocktail bar che vede, dal giorno dell’inaugurazione, il barman Marco Macelloni tra i migliori d’Italia ogni anno secondo le classifiche della rivista specializzata BarGiornale e che ha appena raddoppiato aprendo anche a Massa. Si ispira all’anno in cui Franklin Delano Roosevelt, Presidente degli Stati Uniti, abolì il proibizionismo, il 1933, naturalmente. E entrare al Franlin è immergersi nell’America degli anni ’30 come arredi ed atmosfera fumosa (anche se adesso è vietato fumare nei locali). Innovativo, invece, il modo di miscelare ingredienti tradizionali (tra cui la Biadina lucchese nel cocktail Americano di Lucca) con quelli più nuovi grazie alla creatività dello staff (il Drink Team dell’anno) che, non a caso, ha collaborato con alcuni degli chef più blasonati (e simpatici) della città del ristorante Il Giglio e dell’Imbuto.

Il pluripremiato cocktail bar Frankin ’33 è in via San Giorgio 43 nel centro storico di Lucca

Il pluri-premiato staff del cocktail bar Franklin 33 a Lucca (foto dalla fanpage del locale)

Lucca Magellano cocktail bar
Il bancone del nuovo cocktail bar di Lucca Magellano gestito dal giovane Geremia

Prima new entry: Magellano cocktail bar

Alcuni locali chiudono, altri aprono. Tra i nuovi locali del centro di Lucca appena inaugurati, spicca il Magellano aperto in via dell’Olivo in un vecchio magazzino. Ho avuto modo di andarci insieme alla mia guida-viveur di Lucca, Vittorio, sabato scorso e mi è piaciuto! Geremia è un ragazzo bergamasco sceso in Toscana per frequentare l’università di Pisa dopo trascorsi in alcune delle città più dinamiche d’Europa tra cui Barcellona e Londra. Dopo pochi mesi si è reso conto di due cose: 1) non gli piaceva studiare all’Università 2) un locale come quello che aveva in mente a Lucca non esisteva ancora. Ecco perchè ha assoldato uno dei migliori barman del Franklin 33 ed era pronto ad aprire … a marzo, in pieno lockdown. Il locale è stato restaurato con oggetti di antiquariato, modernariato e lasciando la struttura di pietre a vista e serve ottimi cocktail ispirati ai grandi classici con una vena artistica. Per adesso è aperto dalle 18.00 a notte fonda (aperitivo e dopocena) ma presto aggiungeranno taglieri e live al loro programma settimanale per adesso rivolto ai soli lucchesi. In bocca al lupo per la tua scommessa, Geremia!

Magellano è in via dell’Olivo 3 nel centro storico di Lucca. Un ambiente caldo, personale accogliente, cocktail classici con tocco creativo. Perfetto per aperitivi e per dopocena.

Ciclo Divino per sentirsi giovane

Il Ciclo Divino è stato il primo wine bar aperto a Lucca con sfiziosi stuzzichini (facoltativi ma davvero ottimi con insaccati, verdure, pesce, ecc.) e la bravissima sommelier che selezionava, stappava e ci spiegava i vini proposti nelle diverse sere. E le bici, naturalmente, con pompe per gonfiare le ruote e tanti accessori per appassionati biker.

Da poco nello spiazzo di fronte al Ciclo Divino hanno aperto il birrificio De Cervesia Taproom, che propone le migliori birre artigianali italiane alla spina e in bottiglia con accanto Dal Bardo, che offre cocktail e stuzzichini vari da classico bar.

Il target dei tre locali, che hanno sottoscritto un tacito patto di non belligeranza (inusuale per Lucca) specializzandosi in vino (Ciclo Divino), birre (De Cervesia) e cocktail (Dal Bardo), è vario con persone dai 20 ai 50 anni. Orario: dalle 19.30 alle 22.00 (prima di cena).

Ciclo divino è in via Michele Rosi 7 a Lucca. Di fronte ci sono De Cervesia Taproom in via Michele Rosi 20 e Dal Bardo in via Michele Rosi, 14 (foto della movida lucchese di Riccardo Franchini)

Birre cocktail e drink a Lucca
La movida lucchese davanti al Ciclo DiVino, De Cervesia TapRoom e Dal Bardo a Lucca (foto di Riccardo Franchini)
Lucca cocktail bar Olio su Tavola
Gli interni di Olio su Tavola cocktail bar di Lucca

Olio su tavola per sentirsi artista

Un locale molto particolare per proposta e interior design, con target più alto, dai 35 anni in su, è Olio su tavola che comprende in sè tante anime. E’ un negozio di modernariato di design in cui tutti i tavoli, sedie, lampade anni ’60 / ’70 su cui ti siedi possono essere acquistate. Entrando si viene catapultati nei salotti o negli studi bene di qualche decennio fa… E’ galleria d’arte contemporanea con sculture e dipinti che sbucano da ogni angolo (anch’essi acquistabili). E’ un bancone che produce ottimi aperitivi (vino, bollicine, cocktail) accompagnati da sfiziosi stuzzichini. E’ anche un ristorante dove si può cenare oltre che fare aperitivo o bere qualcosa dopo il teatro, il cinema o la cena. Gradevolissimo l’estate grazie al cortile interno, anch’esso arredato con pezzi di design vintage e opere di artisti contemporanei.

Olio su tavola è in via del Battistero, 38 a Lucca dal lato di una Chiesa in una piazzetta che si apre tra un antiquario e un altro in un angolo suggestivo del centro storico. Orario: aperitivo dalle 19.00 alle 20.30

Gigliola la gastronomia gourmet con servizio al tavolo

Seconda new entry: da un’idea dei giovanissimi chef del Giglio, nasce la gastronomia Gigliola che, chi l’avrebbe mai detto! era proprio quello che ci voleva per il delivery in periodo di lockdown (occhio al pane, prodotto in loco, perchè crea dipendenza!). Per l’aperitivo si possono stappare vini biodinamici o vermout dall’aria vintage con stuzzichini o, se la fame è di più, crostoni, schiacciate e panini variamente conditi e farciti con affettati e mortadella. Se poi vi piace l’idea, potete fermarvi anche a cena. Conviene prenotare in anticipo perchè, soprattutto dopo la chiusura del Punto-Puntino, è frequentata dai lucchesi trenta-quarantenni che contano, in un momento in cui i turisti stranieri scarseggiano (godiamoci la città nella sua veste più vivibile!).

Il Gigliola è in Corso Garibaldi, 17 nel centro di Lucca. E’ aperto tutti i giorni tranne il martedì la mattina dalle 10.30 alle 15.00 e il pomeriggio dalle 17.00 alle 22.30. 

Bollicine al Gino bistrot con fruttivendolo e gastronomia

La terza ‘gustosa’ novità del centro di Lucca, per lucchesi e turisti (che quest’anno lasciano respirare la città) è Gino bistrot dove si incontrano alcune facce note della ristorazione cittadina dall’ex-sommelier del Giglio al caposala della pizzeria Tre Merli. Il locale è aperto dalla mattina presto col fruttivendolo e la gastronomia e sempre a pranzo dove oltre a panini e schiacciate espresse puoi trovare zuppe, primi, insalatone e piatti del giorno da abbinare a ottimi vini da mangiare nel dehor o nel locale (o da asporto, se preferisci). Nel fine settimana il venerdì e il sabato sera c’è l’aperitivo con una scelta di champagne e spumanti, secchi – dolci – rosati, da accompagnare alle ostriche o con gli stuzzichini, sani e sfiziosi, della casa. Il personale è preparato e gentile e ti racconterà i dettagli dei vini serviti.

Gino bistrot è in piazza Santa Maria, 17 dentro le Mura di Lucca di fronte Porta Santa Maria. Aperto tutti i giorni (tranne la domenica) dalle 7.00 alle 20.00 e nel weekend anche più tardi con aperitivo rinforzato da un primo o un secondo o un tagliere.

La Guerra di Paco nel trendissimo Chiasso Barletti

Una via fino a un paio di anni fa completamente trascurata e anonima, con un kebabbaro e un negozio di vestagliette da Postalmarket e poco più, Chiasso Barletti è diventata una delle strade più hipster di Lucca con la cioccolateria e le sue belle vetrine, negozi vintage e di artigianato e la piccola vineria con ristoro La Guerra di Paco, quarta new entry degli aperitivi lucchesi, che ti accoglie con i suoi tavolini con 45 giri in vinile come sottobicchieri. Paco, in modo simpatico e informale, ti guida in un viaggio tra vini italiani e esteri di piccole cantine, alcune biologiche, che puoi accompagnare con piccoli piatti fusion (una mini-cena più che un aperitivo con primi, frittini, pollo tandoori e carpacci). Abbiamo preso per Francesco un tè freddo al limone con miscela indiana e senza zucchero ottima mentre per noi due rosati ottenuti con barbera accompagnati da rustico speziato e noccioline. Bicchieri rossi, bianchi e rosati da 3,5€ al calice ma se preferisci Paco ti prepara anche cocktail. Da tornarci!

La Guerra di Paco è in Chiasso Barletti 13 nel centro storico di Lucca. E’ aperto tutte le sere tranne il martedì con cucina sino alle 22.30

Lucca vineria La guerra di Paco
Tavolini con vinili e stuzzicchini a La Guerra di Paco in chiasso Barletti
Foto (meravigliosa) tratta dalla fanpage del Blend di Lucca

Blend per un toast fatto perbene

Il locale preferito di Franci è il Blend, perfetto per un aperitivo (si può scegliere tra tanti cocktail alcolici e analcolici) con tanti stuzzichini (olive, patatine e tre crostini fantasia a persona). Franci però lo adora perchè fanno un toast con i fiocchi, imbottito con tanto prosciutto e formaggio e servito tagliato in due, come i veri intenditori del toast richiedono 🙂 Carino il bancone con tanti sportelli e cassetti vintage e la possibilità di sedersi nei tavolini all’aperto nella piazza in cui il terzo weekend del mese si tiene il mercatino dell’antiquariato.

Blend è nella tranquilla (se non c’è il mercatino dell’antiquariato) piazza San Giusto 8 a Lucca 

E i più giovani, mescolati agli immancabili turisti? Si dividono tra il Ciclo Divino e dintorni, l’ormai storico Rewine (di via Calderia, 6) aperto da colazione a tarda sera, il ‘Peschino‘, entrambi a pochi passi da piazza San Michele (o ‘Barino’ ma il vero nome del locale è il Caffè del Mercato) p, sempre in zona, la Turandot, il Lebowsky e l’Undici Undici, con personale giovane e gentile, nella suggestiva piazza Antelminelli davanti alla fontana posta al lato del Duomo.

E tu, hai scelto il locale più adatto ai tuoi gusti per fare cin cin? Allora brindiamo insieme a Lucca!